Torna alle news

11 giugno 2018

CHIARIMENTI SU ORIGINI E COLORAZIONI DEI SALI

La Finestra sul Cielo, a seguito di quanto mandato in onda da una emittente televisiva privata nei giorni scorsi, ci tiene a fare chiarezza sulle affermazioni fatte, riportandovi alcune considerazioni in merito.
Innanzitutto, non crediamo che nessuno si sognerebbe mai di considerare salutistico il sale come viene invece dichiarato nel servizio televisivo. Infatti, seppur utilizzato in tutte le composizioni alimentari, viene da tutti i settori (medicina tradizionale, alternativa, naturopatia, macrobiotica ecc.) sconsigliato l’uso eccessivo e al contrario proposto l’utilizzo moderato.
Detto ciò, nulla si aggiunge a quanto già noto a tutti relativo alla motivazione del colore caratteristico.
Infatti, come comunichiamo da sempre apertamente, ed è presente anche sulle confezioni dei prodotti in vendita, i nostri sali colorati (rosa e grigio) vantano la naturalezza del prodotto e la permanenza dell’essenza propria del sale, che non viene in nessun modo modificata rispetto a come si presenta al momento della raccolta (tranne ovviamente l’essiccamento che comunque anch’esso è naturale visto che avviene con esposizione diretta al sole).
Pertanto, ribadiamo che il SALE MARINO DELL’ATLANTICO a marchio La Finestra sul Cielo non è raffinato e non viene trattato, mantenendo la sua colorazione caratteristica e conservando le particelle di argilla presenti al momento della raccolta. Tale sale viene definito di colore grigio perché nell’Atlantico l’evaporazione dell’acqua di mare avviene più lentamente e richiede differenti passaggi all’interno della salina: il sole, meno presente rispetto al Mediterraneo, non consente una evaporazione completa; pertanto nella salina si ritroverà acqua satura di sale e l’operatore dovrà intervenire manualmente per “rastrellare” il sale dalla salina. Questo passaggio permette al sale stesso di arricchirsi di minerali (presenti sul fondo della salina, tra cui particelle di argilla) e di acquisire una colorazione leggermente più opaca.
Invece il SALE ROSA DELL’HIMALAYA a marchio La Finestra sul Cielo è un sale fossile, puro, estratto manualmente, senza additivi aggiunti e non raffinato. Importiamo il sale e sui documenti viene effettivamente riportato che è estratto da miniere che si trovano nella zona di KALABAGH, distretto situato nella parte settentrionale del Pakistan. Ma al di là di qualsiasi speculazione crediamo che il termine sia di uso commerciale e serva per indicare un particolare tipo di salgemma proveniente dal Pakistan e per certo non è stata un’invenzione nostra indicare la denominazione commerciale.

Il nostro sito utilizza i cookie. Continuando a navigare su questo sito web senza cambiare i settings del browser, sei d'accordo con il nostro utilizzo dei cookies. Scopri di più leggendo la nostra Informativa sulla privacy